Gallo R.

Fatty acid composition of intramuscular fat in Val di Belice lambs

Rivista : Anno 39/Numero 4

Tra i componenti della dieta umana, la carne fornisce una vasta gamma di sostanze nutritive ed è fonte sia di tessuto adiposo che di grasso infiltrato all’interno del muscolo. Le caratteristiche più importanti dei lipidi sono la quantità e il tipo di acidi grassi e la concentrazione di colesterolo. L’equilibrio nella dieta tra omega-3 PUFA e omega-6 PUFA, e il loro rapporto risulta essere molto importante quale fattore di rischio nel cancro e nelle patologie cardiovascolari. Rapporti con valori inferiori a 4 sono fortemente consigliati. Quantità diverse di acidi grassi omega-3 somministrati con la dieta ad agnelli (in forma protetta), influenzano la qualità della carne e in particolare la composizione in acidi grassi. Risultati positivi si sono riscontrati nella composizione lipidica del muscolo longissimus di agnelli alimentati con il 4 ed il 7% di Acido docosaesanoico (DHA) (omega-3). Tuttavia studi più profondi sono necessari, in quanto la possibilità di assumere alimenti arricchiti in omega-3 è molto importante per la salute umana nella prevenzione delle citate malattie.



Among the components of the human diet, meat supplies a wide range of nutrients and is a source of fat both as adipose tissue and as marbling within the muscle. The most important characteristics of lipids are the quantity and type of fatty acid and the cholesterol concentration. The balance in the diet between omega-3 PUFA and omega-6 PUFA, and the ratio is also a risk factor in cancer and coronary heart disease. Ratios less than 4 are strongly recommended. Different amounts of docosahexanoic acid (DHA) in protected form from rumen, may the meat quality of lamb and in particular the fatty acids composition. Beneficial effect was found in the composition of the longissimus muscle of lamb fed with 4 an 7% of DHA. The possibility of taking protective compounds with food is very important for the human health and even more for the prevention of cited disease.

Back to top