Menesatti P.

La qualità e la conservazione della carne di coniglio: rilevamenti per mezzo delle tecniche opto-spettrali

Rivista : Anno 36/Numero 3

 

Nel presente lavoro sono riportati i risultati di uno studio sull’applicazione di tecnologie optoelettroniche per la valutazione delle caratteristiche qualitative e di conservazione delle carni di coniglio. Carcasse provenienti da animali allevati con metodi industriali e biologici sono stati analizzati con spettrofotometro di immagine Vis-Nir al fine di valutare la possibilità di distinguere le caratteristiche delle carni provenienti dai due sistemi. È stata inoltre valutata la capacità di tali sistemi di rilevare diversi tempi e metodi di conservazioni delle carni. Buoni risultati si sono ottenuti abbinando i dati di riflettanza spettrale con tecniche di analisi statistica multivariata (PLS), che ha ottenuto una corretta classificazione del modello dall’86% (sistema di allevamento) al 98% (tipo di conservazione). I risultati dell’analisi del colore hanno messo in evidenza differenze tra le diverse tesi anche se meno marcate rispetto alle precedenti.



In the present work application of opto-electronic techniques to evaluate qualitative characteristics and storage of rabbit’s meat was reported. Carcasses of animals breaded with industrial and organic systems was analyzed with Vis-Nir spectrophotometric imaging to distinguish between the meat properties in the two breading systems. Moreover the meat storage type and time was evaluated with the same spectrophotometric system. Good results were obtained linking spectral reflectance data with multivariate analysis (PLS). The percentages of correct classification obtained by the model were from 86% (breeding system) to 98% (type of storage). The colour analysis results evidenced lower performances in discriminating between the same groups.



LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Back to top